Soci fondatori

Alessandro Benetton

Alessandro Benetton è un imprenditore e sportivo: è maestro di sci, allenatore federale di sci alpino e istruttore nazionale di kitesurf.
Dal 1988 al 1998 è stato Presidente di Benetton Formula. Gli anni della sua presidenza sono stati quelli delle grandi vittorie in Formula 1 (26 su 27 totali della scuderia), dei due titoli mondiali piloti conquistati con Michael Schumacher nel 1994 e 1995, di quello costruttori vinto nel 1995, e della collaborazione con grandi piloti, oltre a Michael Schumacher si possono ricordare Nelson Piquet, Jean Alesi, Riccardo Patrese, Alessandro Nannini.

Read More...

La presidenza di Fondazione Cortina 2021

Da giugno 2017 ha ricoperto il ruolo di Presidente di Fondazione Cortina 2021, il Comitato Organizzatore dei Campionati del Mondo di Sci Alpino a Cortina nel febbraio del 2021.
In questa veste ha mai smesso di richiamare l’importanza del lascito alle generazioni future, una legacy che deve essere fatta non solo di nuovi impianti e infrastrutture ma soprattutto di una nuova consapevolezza culturale, di conoscenze e competenze che possano favorire il permanere delle comunità nei loro territori.

Con i Mondiali di Cortina – ama ripetere – abbiamo innescato l’effetto palla di neve… un periodo di opportunità favorevoli che vedrà il suo culmine con i Giochi Olimpici Invernali del 2026

Attività imprenditoriale

Dopo aver intrapreso un percorso formativo di livello internazionale, laureandosi presso l’Università di Boston (con lode) e conseguendo in seguito un MBA presso la Harvard Business School, svolge un’esperienza in Global Finance alla Goldman Sachs International a Londra. Alessandro nel suo percorso lavorativo e personale ha fatto della discontinuità una filosofia di vita e un approccio alla gestione delle aziende.

Tornato in Italia matura la convinzione di voler creare un business da zero, di diventare imprenditore distaccato dagli schemi familiari.
Nel 1992, a ventotto anni, fonda 21 Invest, configurandosi come uno dei pionieri del private equity in Italia. Forte dei risultati conseguiti sotto la sua guida imprenditoriale, la società cresce diventando un gruppo europeo di investimenti presente con uffici a Treviso, Milano, Parigi e Varsavia.
La missione di 21 Invest è investire in medie imprese con un modello di business solido portando una visione strategica, imprenditoriale e industriale per supportarle nella crescita. Nella sua storia, 21 Invest ha completato più di 100 investimenti e raccolto risorse per oltre 2 miliardi di Euro presso investitori istituzionali italiani e internazionali. Le aziende oggi in portafoglio generano complessivamente ricavi per 1,7 miliardi di euro ed impiegano 10.000 dipendenti.
Tra le scommesse vinte da 21 Invest troviamo aziende come Forno d’Asolo, The Space Cinema e Farnese Vini.

Alessandro persegue una costante innovazione all’interno delle proprie partecipate con lo scopo di creare valore in un’ottica sostenibile, supportando aziende capaci di crescere in armonia con il territorio e la comunità circostante. 21 Invest è l’unica azienda di private equity a far parte dall’organizzazione mondiale Shared Value Initiative avviata da Michael Porter, professore della Harvard Business School.

La crescita di un’azienda partecipata – sottolinea – non dipende solo dalla qualità dei suoi prodotti o dei suoi dipendenti – ma anche dall’ecosistema che la circonda.”

Riconoscimenti

  • Nel 2019 è stato insignito del Premio Internazionale “Sport Civiltà” al Teatro Regio di Parma
  • Nel 2018 ha ricevuto il Premio Kennedy per aver posto lo sviluppo sostenibile al centro di 21 Invest
  • Nel 2016 è stato insignito del Premio America, un riconoscimento nato dalla Fondazione Italia USA destinato a chi ha stimolato iniziative ed opere volte a favorire i rapporti tra Italia e Stati Uniti d’America
  • Nel 2011 Alessandro Benetton è stato insignito del Premio Ernst & Young “L’Imprenditore dell’Anno”
  • Nel 2010 Alessandro Benetton è stato insignito Cavaliere del lavoro dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano

Davide Vanin

Davide Vanin nasce a Mirano nel 1989. Diplomato in Chimica, si iscrive alla facoltà Scienze dell’Economia e della Gestione Aziendale presso l’Università di Modena, dove consegue la laurea. 

Fin da ragazzo impara e interpreta lo spirito di sacrificio, mettendolo alla prova nelle varie attività e passioni sviluppate. Prima della maggior età inizia ad aiutare il padre nell’azienda di famiglia, “Qas Consulting”.

Read More...

Negli anni dell’università coniuga studio e lavoro. A fine 2008 viene assunto da TCE Trasporti: si occupa di logistica alimentare e diviene in pochi anni direttore generale e socio minoritario dell’azienda.

Ma è per l’arte che batte il cuore di Vanin. È per questo che, assieme a due suoi amici storici, decide nel 2016 di fondare “Il Cantiere Art Gallery”, una galleria d’arte situata a Lancenigo, in provincia di Treviso, con annesso cocktail bar. Il luogo è divenuto fin da subito un punto di riferimento per gli appassionati d’arte e per la comunità del territorio. “Il Cantiere”, oltre ad arte e ristorazione, ha infatti ospitato anche numerosi eventi di beneficenza, alla presenza di numerose personalità della società italiana.

È proprio nel corso di uno di questi eventi che Vanin incontra Alessandro Benetton. L’imprenditore, appassionato d’arte e sempre pronto a valorizzare i talenti dei giovani, rimane subito affascinato dal progetto di Vanin e soci e decide di contribuire al suo ampliamento e alla sua trasformazione in Art District.

Assieme a Benetton e a Massimiliano Mucciaccia, titolare della Mucciaccia Gallery, nel 2020 Vanin sviluppa quindi l’idea che a fine 2021 diventa 21Gallery. Un progetto sposato da grandi nomi della ristorazione, del design, dell’arte e dell’abbigliamento: tutti assieme per dar vita al nuovo distretto polivalente di Treviso.

Massimiliano Muciaccia

Massimiliano Mucciaccia, nato in una famiglia di galleristi e appassionati d’arte e cresciuto in un entourage di artisti e curatori, nel 2006 apre la sua prima galleria nel centro storico di Roma. Nello stesso anno, inaugura un secondo spazio, nella splendida cornice delle Dolomiti, a Cortina d’Ampezzo, luogo in cui gli amanti dell’arte e i collezionisti si ritrovano nella stagione invernale.

Read More...

Nel 2012, come socio fondatore, inaugura a Singapore la Mucciaccia Gallery, con lo scopo di presentare alle porte dell’Asia artisti del XX secolo di interesse storico. Situata nel prestigioso e verdeggiante quartiere di Gillman Barracks, la galleria diventa un hub culturale che accoglie eventi, stimolanti dibattiti artistici e interessanti mostre personali di artisti di fama internazionale.

Sulla scia di questi successi, nel 2016 Massimiliano apre a Londra, nel cuore di Mayfair, la quarta sede del gruppo, con l’intento di esplorare l’operato di quegli artisti impegnati nella ricerca di nuovi linguaggi, con una particolare attenzione al XXI secolo.

Con una presenza internazionale in continua crescita, la Mucciaccia Gallery sbarca a New York nel 2019. La quinta sede apre a Chelsea, sulla 24esima strada, nel centro mondiale dell’arte.  L’obiettivo è quello di diventare una piattaforma per gli artisti italiani, già rinomati a livello mondiale, e, allo stesso tempo, continuare a lavorare con il suo gruppo di artisti internazionali.

Per definire e sostenere la carriera dei suoi artisti e per portare il loro lavoro alla ribalta internazionale, la Mucciaccia Gallery lavora a stretto contatto con critici e curatori, collaborando con istituzioni e fondazioni, nell’organizzazione di mostre retrospettive a carattere museale, come ad esempio quelle di Giorgio de Chirico, Robert Rauschenberg e David LaChapelle.

Info & Contatti

21 Gallery

Lunedì - Sabato dalle 10.00 - 19.00

Domenica chiuso

21Gallery S.r.l. Società Benefit

Social

Location

21 Gallery

Siamo qui!