Gonzalo Borondo

Camino

2022

tecnica mista su alluminio 

200 x 100 cm

Icona

2022

tecnica mista su alluminio 

200 x 100 cm

Per Gonzalo Borondo la bellezza è un ponte gettato verso l’indefinito, ovvero un miraggio, una labile sfida al tempo, un’ossessione che prende provvisoriamente corpo chiamando in causa la pittura, la scultura, il video o la fotografia. Effimerità e temporalità sono tematiche importanti delle sue opere, generando dei memento mori in un linguaggio contemporaneo. Dagli anni trascorsi a contatto con la “pancia” fisica delle città, l’artista ha acquisito una particolare sensibilità situazionale, installativa e di agency performativa. Di recente il suo senso per la pittura viscerale si è addensato ulteriormente e, tra pennellate grasse ricche di dettagli, ha trasceso i limiti tra figurativo e astratto, tra informale e gestuale. La bellezza nella sua pratica sta nella poeticità delle immagini come nel modo di porsi dell’artista, nella sua completa e totale devozione a un neoumanesimo contemporaneo che rimetta al centro della storia dell’arte la figura, sia essa un corpo, un volto, un oggetto o un ambiente antropizzato, per dare immagine alle forze che agiscono dentro e contro l’essere umano contemporaneo, per abbracciare tutte le differenti sfaccettature emotive del suo animo, diviso tra fragilità, malinconie, speranze e disillusioni e un insopprimibile senso di finitezza.

Info & Contatti

21 Gallery

Lunedì - Sabato dalle 10.00 - 19.00

Domenica chiuso

21Gallery S.r.l. Società Benefit

Social

Location

21 Gallery

Siamo qui!